LA STORIA DAL 1904...

Era il 1904 quando Amos Marini vice-podestà del comune di Agliana convinse il fratello minore Angelo ad ottenere una licenza di vendita di carni bovine e suine nella piccola frazione agricola di Ferruccia. Angelo chiamato da tutti "zio Michele" (non abbiamo mai saputo il perché!), non avendo figli, si avvalse della collaborazione del fratello Giuseppe e del suo figlio Lido per tirare avanti la gestione della macelleria e della lavorazione dei maiali. Nel lavoro della macelleria Lido fu aiutato dal figlio Marco che fin da piccolo era attratto dal lavoro del padre e del nonno. Nel 1971 l'altro figlio di Lido, Claudio, decise di seguire la strada del padre e del fratello aprendo una macelleria nella frazione di Olmi di Quarrata.

I fratelli Claudio e Marco iniziarono così assieme ad organizzare la lavorazione artigianale del maiale, insegnata dal padre, in modo più ampio, con destinazione dei vari prodotti a ristoranti, enoteche e gastronomie in Italia e all'estero. Dopo aver terminato gli studi i figli di Marco (Nicola e Manuel) decidono di entrare a lavorare con il padre dimostrando a loro volta passione ed entusiasmo per questo genere di lavoro. Tutt'oggi nel salumificio e nelle macellerie Marini insieme ai fratelli Marco e Claudio lavorano la moglie Patrizia ed i figli Nicola e Manuel. La famiglia Marini si dedica così da ben quattro generazioni alla lavorazione del maiale.